+39 035 346525 / +39 035 4534134 info@cometapress.it

È andata in scena questa mattina la quinta edizione della maratonina altoatesina: ventuno chilometri completamente immersi nel verde dell’altopiano più vasto d’Europa. Tra i 700 runner – in rappresentanza di 13 nazioni –  che hanno preso il via dal centro di Compaccio, a tagliare per primo il traguardo è stato il tedesco Sebastian Hallmann  in 1.19’16”. Alle sue spalle il piemontese Simone Peyracchia e il russo Michail Mamleev. Nella gara femminile, successo della tedesca Monique Siegel con il tempo finale di 1.32’45”. A completare il podio Petra Pircher e Manuela Marcolini.

Compaccio (BZ) 2 luglio 2017 – Uno scenario naturale più unico che raro ha accompagnato 700 podisti lungo i 21,097 chilometri della Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi. La quinta edizione della half marathon dell’altopiano più vasto d’Europa ha visto atleti provenienti da 13 nazioni sfidarsi sul percorso incastonato nella suggestiva cornice delle Dolomiti, patrimonio mondiale dell’UNESCO, all’ombra del Sassopiatto, del Sassolungo e dello Sciliar.

Padrone assoluto della gara maschile è stato Sebastian Hallmann, l’atleta tedesco, classe 1977, più volte campione nazionale di corsa campestre, ha impiegato solamente 1.19’16” per concludere la sua fatica. «È la prima volta che vengo all’Alpe di Siusi. Sono arrivato qui con qualche giorno d’anticipo per studiare il percorso e conoscerne i dettagli – ha dichiarato il vincitore poco dopo aver tagliato il traguardo – è un tracciato davvero impegnativo e tecnico, e proprio per questo ancor più affascinante». Dietro di lui, Simone Peyracchia della Podistica Valle Varaita e il russo Michail Mamleev dello Sportler Team si sono contesi la seconda e la terza piazza, e a spuntarla è stato Peyracchia che ha chiuso in 1.22’34” precedendo Mamleev di 1’52”.

Tra le donne ha avuto la meglio la tedesca Monique Siegel, già vincitrice quest’inverno della Moonlight Classic, che, con il tempo di 1.32’45” ha preceduto di 1’53” l’altoatesina Petra Pircher (1.34’39”), plurivincitrice della gara, e la modenese Manuela Marcolini (1.36’22”).

La Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi è stata anche la seconda prova della speciale classifica combinata Ski & Run, riservata a tutti gli atleti che, oltre alla gara di oggi, hanno portato a termine la Moonlight Classic, gara di sci di fondo di 15 e 30 chilometri che si è tenuta lo scorso 10 febbraio sull’altopiano. Due le classifiche: una somma i tempi della mezza maratona e della 30 chilometri di fondo, l’altra somma quelli della maratonina e della 15 chilometri. Nella prima classifica, si sono imposti i fondisti-podisti Thomas Vikoler (con il tempo complessivo di 4.02’02”) e Monique Siegel (3.12’11”). Nella seconda, successo dell’austriaco Sebastian Nussbaumer (3.09’20”).

All’Alpe di Siusi non si è corso solo per amore della competizione e per la bellezza del percorso, ma anche per beneficenza. Una speciale staffetta charity, organizzata da RUN FOR IOV, ha infatti portato 21 pazienti ed ex pazienti dell’Istituto Oncologico Veneto a percorrere 1 chilometro ciascuno fino a completare il percorso, con l’obiettivo di sensibilizzare su un tema particolarmente delicato: la lotta contro il cancro al seno.

CLASSIFICHE

Assoluta Maschile:

  1. Sebastian Hallmann  GER     1.19’16”
  2. Simone Peyracchia ITA      1.22’34”
  3. Michail Mamleev  RUS      1.24’26”
  4. Christian Stuffer ITA 1.29’47”
  5. Gianmarco Bazzoni ITA 1.30’16”

 Assoluta Femminile:

  1. Monique Siegel GER 1.32’45”
  2. Petra Pircher ITA 1.34’39”
  3. Manuela Marcolini ITA 1.36’22”
  4. Benedetta Broggi ITA 1.39’01”
  5. Birgit Klammer ITA 1.43’02”

Foto