+39 035 346525 / +39 035 4534134 info@cometapress.it

UN NUOVO SERVIZIO DI FORMULA BICI: L’ASSICURAZIONE GRATIS AI MACINATORI DI CHILOMETRI

Prosegue l’attività di creazione e sviluppo di servizi promossa dall’associazione che consorzia le più importanti manifestazioni italiane di ciclismo amatoriale: dopo la fidelity card Bikeness Membership, ora Formula Bici offre, con la sua partner Bikevo, una assicurazione gratuita che si attiva a ogni partecipazione a gare e manifestazioni del circuito. Gianluca Santilli: «Un altro passo in avanti verso la creazione di sinergie tra il mondo dei grandi eventi di ciclismo e le aziende fornitrici di prodotti e servizi, ad esclusivo beneficio dei ciclisti». Si può dire che Formula Bici sia entrata a pieno regime e i risultati si iniziano a evidenziare. Infatti, l’associazione italiana che riunisce 27 tra le più significative manifestazioni amatoriali di ciclismo, nasce con l’obiettivo di raccogliere le esigenze di organizzatori e ciclisti per creare una piattaforma comune con cui aumentare i livelli qualitativi del pianeta bicicletta e allo stesso tempo creare un osservatorio sul fenomeno della mobilità a pedale, non solo sotto il profilo agonistico ma a più ampio respiro. È del mese scorso l’annuncio della creazione della Bikeness Membership Formula Bici la card totalmente gratuita che premia l’impegno dei ciclisti convertendo i chilometri percorsi, in occasione degli eventi del circuito, in punti bonus accumulabili e spendibili al termine della stagione. Ed ora, si annuncia una estensione della Bikeness Membership grazie all’accordo che Formula Bici ha sottoscritto con  Bikevo, società di servizi online per i ciclisti, per la fornitura di un servizio gratuito di “instant insurance”. Dopo essersi iscritti gratuitamente sul sito di Formula Bici e aver ottenuto la card virtuale Bikeness Membership, è possibile accedere all’app Bikevo e, con il proprio codice card, attivare la copertura assicurativa per infortuni/vita e danni alla bicicletta...

IL LOMBARDIA 2018: CONFERMATA LA PARTENZA DA BERGAMO

La 112^ edizione de Il Lombardia riparte da una sicurezza: la storica gara in programma sabato 13 ottobre scatterà da Bergamo. E unitamente alla linea di partenza, si configura così anche il traguardo perché, come da copione degli ultimi anni, se il via è situato in territorio orobico, la gara si chiuderà a Como: sono infatti queste le due città che dal 2014 si scambiano il ruolo di partenza e arrivo dell’ultima tappa italiana del circuito UCI World Tour. Una scelta che fa seguito al grande interesse dimostrato dall’amministrazione comunale bergamasca di poter ospitare, anche nel 2018, il via della gara che cala il sipario sulla stagione agonistica in Europa. Bergamo, 25 giugno 2018 – Nonostante il ricordo della storica edizione andata in scena lo scorso ottobre sia ancora vivido nella memoria, è giunto il momento di voltare pagina e pensare alla gara di quest’anno. E così Il Lombardia 2018 riparte da qualche novità, ma soprattutto da grandi conferme, come la partenza situata nelle vie del centro cittadino di Bergamo. Proprio la Città dei Mille ospiterà, infatti, lo start ufficiale della gara “delle foglie morte” che dal territorio orobico porterà gli atleti fino alle azzurre sponde del Lago di Como. Proprio lì, dove l’anno scorso si era consumata la fuga solitaria dello “Squalo” Vincenzo Nibali, capace di bissare la vittoria del 2015 davanti al francese Julian Alaphilippe e all’italiano del Team Sky Gianni Moscon. L’edizione 2018, che sarà anche la numero 112, vedrà i ciclisti prendere posto ai blocchi di partenza nella mattinata di sabato 13 ottobre, pronti a tutto per conquistare la penultima tappa del calendario UCI World...

GRANFONDO STELVIO SANTINI 2018: KINGS AND QUEENS OF THE MOUNTAIN CROWNED

3,000 cyclists signed up for the seventh edition of the Valtellina amateur event with six securing prestigious King of the Mountain and Queen of the Mountain titles.   Cristian Pinton and Annalisa Prato clocked the fastest times on the Teglio climb, while  Enrico Zen and Martina Krähenbühl emerged as the top grimpeurs on the Mortirolo climb, and Roberto Napolitano and Melanie Brunhofer took the King and Queen crowns on the Stelvio Pass. The prize-giving ceremony also included the presentation of 39 polka dot jerseys to the category winners of the calculated on the sum of the three climbs. Pietro Santini: «This event is becoming increasingly international with a large increase in the number of non-Italian cyclists taking part: a total of 1,760 from 45 foreign nations». Reference hashtag: #SantiniStelvio #YourEpicChallenge Bormio (SO) 03.06.2018 – On June 3, the 2018 Granfondo Stelvio Santini paid fitting tribute to United Nations’ International Bicycle Day by attracting 3,000 amateur cyclists to Bormio for a hotly-contested and, as ever, exhilarating race. The Granfondo proved highly international also with over half of the field coming from abroad: 1,760 riders to be exact flocked to Italy from 45 different nations worldwide. The competitors did battle on three traditional routes that saw them tackle some of the most famous Valtellina climbs in cycling history. The 151.3-kilometre Long Route, which has a 4,058-metre elevation gain, spanned, in order, the Teglio, Mortirolo and Stelvio Passes, while riders that chose the 137.9-kilometre Medium Route were spared the gruelling Mortirolo climb. Competitors only wanting to pit themselves against the Stelvio climb, on the other hand, opted for the 60-kilometre Short Route....

GRANFONDO STELVIO SANTINI 2018: INCORONATI I RE E LE REGINE DELLA MONTAGNA

Sono stati 3.000 gli iscritti alla settima edizione della manifestazione di ciclismo amatoriale tutta valtellinese e tra questi in sei sono riusciti ad assicurarsi i prestigiosi titoli di King of the Mountain e di Queen of the Mountain. Cristian Pinton e Annalisa Prato hanno fatto segnare il miglior crono sulla salita di Teglio, così come Enrico Zen e Martina Krähenbühl sono stati i migliori grimpeur sull’ascesa del Mortirolo, mentre Roberto Napolitano e Melanie Brunhofer hanno conquistato la corona di re e regina sul Passo dello Stelvio. Premiazioni allungate con l’assegnazione di 39 maglie a pois per i vincitori di categoria nella classifica per somma dei tempi delle tre salite. Pietro Santini: «Una manifestazione che si conferma sempre più internazionale con un forte incremento dei ciclisti stranieri: quest’anno sono stati 1.760 da 45 nazioni straniere». Hashtag di riferimento: #SantiniStelvio #YourEpicChallenge Bormio (SO) 03.06.2018 – La Granfondo Stelvio Santini 2018 ha reso omaggio all’International Bicycle Day, la giornata che le Nazioni Unite hanno deciso di istituire il 3 giugno per promuovere l’uso della bicicletta, richiamando a Bormio 3.000 ciclisti amatoriali che hanno dato vita a una competizione combattuta e, come sempre, emozionante. Una manifestazione dal forte connotazione internazionale con oltre la metà dei ciclisti iscritti proveniente dall’estero: 1.760 per la precisione, arrivati in Italia da 45 diverse Nazioni. I concorrenti si sono sfidati sui tre tradizionali tracciati nel corso dei quali hanno fronteggiato le salite storiche del ciclismo in territorio valtellinese: sul percorso lungo di 151,3 chilometri e 4.058 metri di dislivello hanno affrontato nell’ordine Teglio, Mortirolo e Stelvio; chi ha scelto il tracciato medio da 137,9 chilometri si è risparmiato...