+39 035 346525 / +39 035 4534134 info@cometapress.it

Domenica 21 maggio, la quindicesima tappa del Giro d’Italia arriva nella Città dei Mille. A fianco del Comitato Tappa di Promoeventi Sport, ci sarà anche “Ragazzi On The Road”, l’associazione socio-educativa, recentemente nominata testimonial in Italia del Numero Unico di Emergenza 112, e incaricata di promuovere l’app Where Are U.

 Quello con il Giro d’Italia non è mai un incontro banale per Bergamo e il suo territorio. Un evento che va oltre il suo semplice statuto di competizione ciclistica a tappe e che si presenta come una grande occasione per educare e informare la cittadinanza su importanti tematiche sociali, tra cui la sicurezza sulle strade e l’educazione alla legalità.

Lo sanno bene i responsabili del Comitato Tappa per le frazioni bergamasche, Promoeventi Sport, che, proprio per questo motivo, hanno accolto il progetto di Ragazzi On The Road rivolto agli studenti under 18 che, per tre settimane (dal 19 giugno al 9 luglio prossimi), vivranno a stretto contatto con la Polizia Locale, le Forze dell’Ordine e il Soccorso Sanitario, vestendone i panni anche durante interventi reali.

Dagli studenti delle scuole secondarie agli universitari, sono tanti i giovani coinvolti nelle attività proposte dall’associazione che sarà presente, domenica 21 maggio, a Bergamo in corrispondenza del traguardo e, martedì 23 maggio, alla partenza della sedicesima tappa a Rovetta.

L’associazione, che recentemente è stata nominata testimonial in Italia del Numero Unico di Emergenza 112, tra le varie attività, promuove Where Are U, l’applicazione ufficiale del NUE 112.

Where Are U è collegata direttamente alle Centrali Uniche di Risposta del 112 e permette di effettuare una chiamata d’emergenza con l’immediato riconoscimento e invio della posizione esatta di chi sta chiamando. L’app, infatti, rileva la posizione tramite GPS e/o rete dati e la mostra sul display del cellulare, dialogando direttamente con il sistema informativo della Centrale Unica di Risposta NUE 112. Grazie a questa innovativa applicazione, ogni utente può richiedere l’intervento in caso di necessità a Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco e Soccorso Sanitario, tutti soggetti coinvolti per l’ordine e la sicurezza pubblica anche durante le tappe bergamasche.

I giovani di On The Road chiederanno “il tempo di un clic” per scaricare l’app Where Are U. Un’iniziativa simbolica per invitare chiunque all’utilizzo dell’innovativa app, lanciata da AREU, l’Azienda Regionale Emergenza Urgenza della Lombardia, e di proprietà dello Stato, e per rendere ancora più consapevoli dei potenziali rischi che si corrono al volante, come sulle due ruote, sulla strada e non solo.

Foto