+39 035 346525 / +39 035 4534134 info@cometapress.it

Bergamo si prepara ad accogliere la partenza della 111^ edizione de Il Lombardia, l’ultima classica monumento del calendario internazionale 2017. La “classica delle foglie morte”, come è stato nel 2015, partirà dalla Città dei Mille per concludersi, dopo 247 chilometri, sul lungolago di Como. E, a poche settimane dalla partenza, s’è tenuta in Prefettura di Bergamo la consueta riunione dedicata alla sicurezza. Presenti i rappresentanti delle autorità, dei comuni interessati dal passaggio della corsa e i responsabili dell’organizzazione, da RCS Sport al comitato locale Promoeventi Sport.

Hashtag: #ilombardia #IlLombardia2017 

Il grande ciclismo torna sulle strade bergamasche: sabato 7 ottobre, infatti, l’edizione numero 111 de Il Lombardia, uno degli ultimi appuntamenti di spicco della stagione agonistica, partirà dalla Città dei Mille – precisamente da Piazza Matteotti – e attraverserà il territorio orobico, a partire dalla salita del Colle Gallo, primo GPM di giornata.

Come è stato nel 2015, la corsa si concluderà sul lungolago di Como, e questa edizione de Il Lombardia conclude l’accordo quadriennale che, dal 2014, ha visto le due città alternarsi come sedi di partenza e di arrivo della “classica delle foglie morte” «…ma esiste la volontà di replicare la partnership anche per il futuro» commenta Giovanni Bettineschi di Promoeventi Sport.

A poche settimane dall’evento, la città di Bergamo si prepara a ospitare la carovana dei team professionisti, mettendo in primo piano la sicurezza e la gestione delle strade e del traffico.

S’è tenuta, infatti, nella mattinata di ieri, la consueta riunione presso la Prefettura di Bergamo, a cui hanno preso parte Natalino Ferrari e Maurizio Molinari di RCS Sport, affiancati da Giovanni Bettineschi, e da numerosi rappresentanti delle autorità, degli enti locali e dei comuni interessati dal passaggio della corsa.

All’ordine del giorno il tema sicurezza, a partire dalla chiusura delle strade e al dispiegamento di contingenti delle forze dell’ordine per gestire l’afflusso alla partenza sul territorio del comune di Bergamo dove sono previste circa oltre cinquemila persone.

Ad aprire i lavori Patrizia Savarese, dirigente della Prefettura di Bergamo, che, dopo una breve introduzione, ha lasciato la parola agli organizzatori di RCS Sport che hanno provveduto a descrivere le caratteristiche del percorso.

«Sono grato alle istituzioni che ancora una volta hanno dimostrato grande disponibilità e spirito di squadra per un evento che porta lustro a Bergamo – commenta Giovanni Bettineschi – e ci consente di confermare la affidabilità della nostra città agli organizzatori di RCS Sport».

A seguire, gli interventi dei rappresentanti di Provincia, ANAS, Protezione Civile, Questura, forze dell’ordine e comuni, finalizzati a valutare e prevenire eventuali criticità sulle strade.

Nello specifico, da segnalare il dispiegamento di pattuglie della Polizia Stradale guidate dalla sezione di Como e affiancate da Mirella Pontiggia, Comandante della Sezione di Bergamo, che farà da apripista sul territorio orobico.

Per informazioni:

www.promoeventisport.it
wwwilombardia.it

Foto